Post

I sopravvissuti della battaglia di Teutoburgo e ora in eBook

Immagine
L'intenso e appassionante viaggio nell'Impero Romano e nella ricerca di una fede del senatore Seiano di Fernando Fuschetti "I sopravvissuti della battaglia di Teutoburgo" è ora disponibile anche in ebook nelle maggiori librerie on line.
Acquista l’eBook su
Amazon  https://urly.it/33q7

Acquista l’eBook suMondadori Store  http://www.mondadoristore.it/sopravvissuti-…/eai978889428729


Appio Claudio nel romanzo di Fernando Fuschetti

Immagine
Grazie ad APPIOHBLOG per la recensione a "I sopravvissuti della battaglia di Teutoburgo" di Fernando Fuschetti.



Ci sono le gesta dell’antica Roma, con personaggi che esaltano il nome della propria gens. “I sopravvissuti della battaglia di Teutoburgo” è un romanzo di Fernando Fuschetti, attraverso il quale l’autore racconta la storia dell’impero romano sfruttando tutte le zone d’ombra dei più importanti avvenimenti storici. Lo fa attraverso Appio Claudio Sestilio, un personaggio complesso, ricco di sfumature interiori, capace di distinguersi prima in battaglia e poi in Senato...  continua a leggere

IL MARCIANISANO FERNANDO FUSCHETTI RACCONTA CON UN LIBRO LA STORIA DELL'IMPERO ROMANO

Immagine
Grazie alla testata Marcianise.info per la recensione a "I sopravvissuti della battaglia di Teutoburgo" di Fernando Fuschetti.

IL MARCIANISANO FERNANDO FUSCHETTI RACCONTA CON UN LIBRO LA STORIA DELL'IMPERO ROMANO
Nel romanzo storico “I sopravvissuti della battaglia di Teutoburgo. Storia di un (tribuno) romano alla ricerca della fede. Da Teutoburgo a Cafarnao”, FernandoFuschetti, autore di Marcianise (Caserta) ed ex Comandante regionale del Corpo forestale dello Stato per la Campania, racconta la storia dell’impero romano sfruttando con genialità tutte le zone d’ombra dei due più importanti avvenimenti storici che hanno cambiato il destino dell’Impero Romano e del mondo...  CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Intervista a Fernando Fuschetti

Immagine
Intervista a Fernando Fuschetti autore del romanzo storico "I sopravvissuti della battaglia di Teutoburgo" edito da Kubera Edizioni e uscito a febbraio 2018.
1 - Il titolo della tua opera è piuttosto articolato “La battaglia di Teutoburgo”, ce ne vuoi parlare? La copertina e il titolo di un libro sono a mio parere, il biglietto da visita di un’opera letteraria. Più rappresentative sono le immagini e le parole usate per presentarlo, più il potenziale lettore è attirato. Nel mio caso avevo scelto nella prima bozza il titolo “I sopravvissuti della battaglia di Teutoburgo”. Mi sono reso conto che il lettore, con un tale titolo, poteva pensare ad un racconto della ingloriosa sconfitta dell’esercito romano a Teutoburgo, per cui percepiva che era un classico racconto storico. Ecco allora la necessità di presentare l’opera con un titolo piuttosto articolato per meglio evidenziare il protagonista e la sua storia personale incentrata sul percorso che affronterà alla ricerca della sua …

Ecco le copie de "I sopravvissuti della battaglia di Teutoburgo"

Immagine
Avere questo libro in mano è un'esperienza unica. Si avverte il peso della storia, delle emozioni, del lungo viaggio geografico ed emotivo compiuto da Appio Claudio Sestilio.





Un avvincente viaggio nella storia

Immagine
Kubera Edizioni è lieta di annunciare l'uscita del romanzo storico/religioso "I soprevissuti della battaglia di Teutoburgo. Storia di un (tribuno) romano alla ricerca della fede. Da Teutoburgo a Cafarnao" di Fernando Fuschetti. Opera originale e avvincente in grado di catturare l’attenzione e la curiosità. L’atmosfera che emerge dalle pagine suggestiona l’intelletto. Si è completamente avvolti da questo mondo lontano anche se presente sotto i nostri piedi. Questo romanzo sembra offrire una direzione nella ricerca della verità esistenziale di ogni essere umano. Si tratta però di una considerazione che emerge dopo la lettura perché non vi è nessun intento dichiarato o anche solo sussurrato da parte dell’autore. La voce dell’autore, infatti, è assente (come dovrebbe essere in ogni romanzo), le uniche voci sono quelle dei protagonisti, ognuno con un proprio definito e autonomo carattere.